Stazione di consegna

 

  1. Centralina elettronica
  2. Scambiatore di calore
  3. Entrata telerisc. primaria
  4. Filtro primario
  5. Termostato di sicurezze
  6. Valvola primaria
  7. Contakilowattora
  8. Uscita telerisc. primaria
  9. Entrata circuito di riscaldamento
  10. Filtro secondario
  11. Uscita acqua riscaldamento

 

Centralina elettronica per la stazione di consegna calore

Possibilitá di allacciamento

2 circuiti di riscaldamento con miscelatore elettrico.
1 circuito di riscaldamento diretto (con platina aggiuntiva è possibile trasformare in miscelatore elettronico).
1 pompa per carico boiler acqua calda.
(Al posto di un circuito di riscaldamento è possibile il collegamento di una pompa per la circolazione dell´acqua calda).

Compreso nella fornitura

Accessori:
Per ogni circuito (max 3) un sensore per la temperatura di andata.
1 sensore per il boiler.
1 sensore per la temperatura esterna.

Gli extra saranno fatturati a parte.

 

Istruzioni per l’uso estivo e invernale della stazione

  1. SPENTO/ANTIGELO: In questa posizione i singoli circuiti caloriferi e il circuito dello scaldacqua sono spenti. La funzione antigelo rimane attiva.
  2. AUTO: Riscaldamento e acqua calda. In questa posizione, che è quella del funzionamento normale, tutti i circuiti caloriferi, che non hanno un telecomando suo, si trovano in attivita´automatica. Questo vuol dire: per il funzionamento di giorno vale la posizione del regolatore TAG e per i tempi d’abbassamento notturno vale la posizione del regolatore “NACHT”.
  3. Boiler: Solo acqua calda. Nella posizione il boiler viene riscaldato fino alla temperatura nominale installata. Questa è la posizione consigliata per l´uso estivo. I circuiti caloriferi non sono accesi in questa posizione.

Consigli per sfruttare al meglio le possibilitá del teleriscaldamento

  • La notte o per assenze prolungate il riscaldamento non vá spento completamente, ma solamente ridotto. Lo spegnimento completo causa un abbassamento troppo alto della temperatura dei muri con la conseguenza che con la accensione aumenta il consumo di energia. È piú caro riscaldare locali freddi che mantenere continuamente il riscaldamento a regime ridotto.
  • Liberare i termosifoni. Nascondere i termosifoni dietro alle tende riduce del 10% il potere calorico e nascondere i termosifoni con mobili o rivestimenti anche fino al 30%.
  • Deareare i termosifoni. Dopo la deareazione dei termosifoni si assicura un’ottimale circolazione e si assicura una migliore cessione di calore al locale.
  • Preferire l´uso di valvole termostatiche regolabili per i termosifoni. Si evita il sovra approvvigionamento dei termosifoni piú vicini alla pompa e il sotto approvvigionamento dei termosifoni piú lontani. Con l´uso delle valvole termostatiche si risparmia molto denaro. Impostate la valvola sulla temperatura desiderata e avrete il locale sempre alla temperatura che avete scelto. Il montaggio di tali valvole su impianti esistenti è sempre possibile.
  • Preferire l´uso di pompe elettroniche. Queste si adeguano in modo continuo e automatico alla quantitá di acqua che devono trasportare. Inoltre si risparmia anche sulla corrente elettrica. Vecchie pompe sono quasi sempre sovradimensionate.
  • Eliminare tutti i cortocircuiti idraulici. Si definiscono tutte quelle parti dell´impianto di riscaldamento dove l´acqua calda di mandata viene deviata senza essere stata prima raffreddata (p.es. da termosifoni) direttamente nelle tubazioni di ritorno.
  • Fare controllare e regolare l´impianto. Dopo la messa in funzione è quasi sempre necessario far regolare l´impianto dall´idraulico.
  • Evitare temperature troppo alte nel Boiler. Di regola bastano giá ca. 50° per l´acqua sanitaria. Temperature troppo alte causano solamente calcificazioni nel impianto.
    Usare pompe di ricircolo per l´acqua calda con un orologio o con un sensore di temperatura. Una pompa di ricircolo che funziona continuamente aumenta molto il consumo di energia per la produzione di acqua calda.
  • Preferire impianti di riscaldamento a bassa temperatura. In caso di ristrutturazione o nuova costruzione montare per esempio radiatori e riscaldamento a pavimento a bassa temperatura. Tali impianti fanno consumare meno energia e aumentano il confort in casa.
  • Fatevi consigliare da specialisti. Solamente con un impianto di riscaldamento ben adattato e ben regolato è possibile raggiungere il massimo risparmio.

Andamento per un consumo annuo di 15.000 kWh

 

Servizio clienti

Servizio clienti per emergenze:  333 5356311

Egregio cliente,
visto che sempre piú spesso, per cause o problemi non riguardanti la Thermo Wipptal, come per esempio:

  • 1.  valvole chiuse
  • 2.  boiler o pompe di circolazione difettosi
  • 3.  centraline spente
  • 4.  filtro secondario sporco

(il filtro secondario è bensí posizionato nella nostra stazione ma la sua otturazione non puó essere causata da noi) ecc., citando solo le piú comuni, il nostro servizio clienti viene chiamato per comoditá a tutte le ore, comunichiamo che da subito tali interventi / chiamate verranno fatturati sulla base di chi è responsabile (dove è il problema). Ció vuol dire che nei casi di problemi dopo la proprietá della Thermo Wipptal, gli interventi saranno fatturati dal ns. servizio clienti direttamente all´utente.

Da Lunedì a Venerdì dalle ore 8 alle ore 18 per ogni intervento 70 € + IVA

Sabato e Domenica o dopo le ore 18 per ogni intervento 120 € + IVA

Per questo La preghiamo in caso di problemi di chiamare prima la Thermo Wipptal durante gli orari di ufficio (Lun – Ven dalle ore 9 alle ore 12) al numero 0472 760599, in molti casi è possibile risolvere il problema “online” tramite il computer e solamente per urgenze su problemi riguardanti la T. W. il ns. servizio clienti al numero 333 5356311. Per evitare il piú possibile gli inconvenienti La preghiamo a non manipolare la centralina e la stazione stessa, basta una chiamata e noi la aiutiamo o cambiamo per Lei i parametri al computer.

noltre è da tener conto che su ogni centralina è installato un interruttore che permette le seguenti funzioni:

posizione “AUTO”: funziona il riscaldamento e la produzione di acqua calda
posizione “BOILER”: funziona solamente la produzione di acqua calda
posizione “ AUS” è attivata solamente la funzione antigelo

In primavera posizioni l´interruttore su “boiler” e in autunno o quando vuole scaldare su “auto”.

Per favore non tolga mai la corrente elettrica per la stazione, quando vuole spegnere completamente, perché senza corrente riceviamo un segnale di allarme.

In fede Thermo Wipptal SpA

A breve sará disponibile un numero di linea fissa dedicato esclusivamente alle chiamate per segnalazioni di dispersioni di acqua o vapore dalla rete, per irregolaritá o interruzioni nella fornitura attivo 24 ore su 24 tutti i giorni dell´anno.  

Al momento é possibile chiamare  dal lunedí al venerdi il numero dell´ufficio Thermo Wipptal al nr. 0472 760599 oppure il ns. servizio clienti (Mader Srl) al nr. 333 5356311.

Rete Distributiva

fattore di conversione energia primaria / Primaerenergiefaktor

FB 3.1.6 Richiesta allacciamento o attivazione sottostazione

FB 3.1.2 Listino prezzi allacciamenti

Richiesta invio fattura per E-Mail

Modulo addebito SEPA

FB 3.1.1. Contratto di somministrazione di calore

FB 3.1.7 Condizioni contrattuali generali

FB 3.6.7_01 come leggere la bolletta – Rechnung richtig lesen

FB 3.1.10 Richiesta di informazioni o inoltro di reclamo

Predisposizioni per la lettura dei subcontatori

FB 3.1.3 Accordo aggiuntivo con riferimento alla lettura di contatori (proprietari) – Esempio

FB 3.1.5 Accordo fatturazione diretta a terzi (affittuario) – Esempio

FB 3.1.4 Richiesta di risoluzione accordo fatturazione diretta (affittuario)

FB 3.1.9 Richiesta di disattivazione fornitura sottostazione o scollegamento dalla rete
Esempio schema di funzionamento

Istruzioni per l’uso

Telecomando Schneid

Direttive per l´allacciamento degli impianti secondari (Il testo è disponibile al momento solamente in lingua tedesca. Per eventuali chiarimenti o spiegazioni potete rivolgervi al ns. ufficio.)

Curva temperatura di ritorno

Regolazione delle funzioni

Esempi schemi idaulici con e senza fatturazione diretta dei subcontatori

Esempio di valvola per il ritegno della temperatura di ritorno

Modulo soddisfazione clienti

Vipiteno nel rapporto di Legambiente – “Comuni rinnovabili 2008”

Vipiteno al 3. posto nei Comuni al 100% rinnovabili – Rapporto di Legambiente 2009

Nuovi allacciamenti alla rete del teleriscaldamento della Thermo Wipptal

Iter da seguire per i nuovi allacciamenti:

  1. Invio/consegna della richiesta di allacciamento, inclusa tutta la documentazione necessaria. Modulo di richiesta: FB 3.1.6 (A) (scaricabile nella sezione Download)
  2. Esamina della richiesta con risposta scritta (motivata in caso di diniego) al cliente
  3. Accettazione dell’offerta o diniego della stessa da parte del cliente
  4. Sottoscrizione del contratto somministrazione calore (allacciamento) (FB 3.1.1.) (esempio scaricabile nella sezione Download)
  5. Esecuzione dei lavori per l’allacciamento alla rete
  6. Esecuzione dei lavori per il montaggio della sottostazione di consegna calore (punto di consegna)
  7. Esecuzione del lavori (idraulico e elettricista) per l´allacciamento del lato secondario al punto di consegna da eseguire da parte del cliente
  8. Messa in funzione dell’impianto previo invio/consegna modulo di richiesta attivazione sottostazione FB 3.1.6 (H) (scaricabile nella sezione Download)

Disattivazione della fornitura di calore

La disattivazione della fornitura di calore, su richiesta del cliente con invio/consegna del modulo FB 3.1.9 (L) (scaricabile nella sezione Download) compilato in ogni sua parte può avvenire in qualsiasi momento con un preavviso minimo di 1 mese. Questa operazione non comporta costi per il cliente e NON comporta la disdetta automatica del contratto di allacciamento, ma solamente la disdetta per la fornitura.

Nel corso della disattivazione verranno eseguite le seguenti attività:

  1. chiusura della fornitura di calore (può essere eseguita sia tramite chiusura e piombatura degli impianti come anche tramite dispositivi software)
  2. lettura finale del contatore e seguente fatturazione consuntiva
  3. risoluzione contrattuale
  4. (eventuale protezione da gelo mediante “Bypass” termico sul lato primario)

Si deve considerare che il punto di fornitura dev’essere protetto dal pericolo di gelo nel periodo invernale. Questo vuol dire che devono essere intraprese adeguate contromisure, per evitare il gelo (per esempio messa a disposizione da parte del proprietario dell’immobile della corrente elettrica per i funzionamento della centralina elettronica)

Scollegamento del punto di fornitura calore

Lo scollegamento del punto di fornitura calore, su richiesta del cliente con invio/consegna del modulo FB 3.1.9 (M) (scaricabile nella sezione Download) può avvenire in qualsiasi momento con un preavviso minimo di 1 mese.
Il contratto di allacciamento/somministrazione calore, come anche tutti gli accordi aggiuntivi connessi al contratto di somministrazione calore sono, quindi, da considerarsi come automaticamente disdetti.

Nel corso dello scollegamento verranno eseguite le seguenti attività:

  1. chiusura della fornitura di calore (può essere eseguita sia tramite chiusura e piombatura degli impianti come anche tramite dispositivi software)
  2. lettura finale del contatore e seguente fatturazione consuntiva
  3. risoluzione contrattuale
  4. rimozione della stazione di consegna calore e impianti connessi (Contatore di calore, impianti di regolazione ecc.)
  5. La rimozione di tutte le tubazioni del teleriscaldamento dentro casa (vano tecnico/caldaia, cantine, garage, ecc.) avviene dopo aver valutato e accordato con il cliente la necessitá o meno della rimozione. La rimozione delle condutture fuori terra avviene a spese della Thermo Wipptal e la rimozione e lo smaltimento delle condutture interrate avviene a spese del cliente, previo interruzione al punto di deviazione dalla rete stessa

In alternativa a questa procedura, senza costi per il cliente, le condutture sotterranee e/o fuori terra possono rimanere inalterate e rimangono sempre di proprietà della Thermo Wipptal. In questo caso però è strettamente necessaria l’installazione di un “Bypass” (con limitatore di temperatura).

Prezzi – Tariffe

Nuovi allacciamenti

           vedasi listino prezzi nella sezione download.

Tipologia di prezzo per fornitura energia termica

per riscaldamento e acqua calda igienico sanitaria per tutte le tipologie di utilizzo (residenziale, terziario, industriale) viene applicata una tariffa monomia e costituisce la forma piú semplice delle tariffe a contatore. La tariffa monomia prevede un corrispettivo per i KWh consumati nel periodo considerato determina l´importo oggetto di addebito.  Eventuali aggiornamenti alla tariffa vengono deliberati dal consiglio di amministrazione seguendo l´Art. 4 della convenzione (secondo l´Art. 16 legge prov.le Nr. 13 11.08.1997) sottoscritta con i Comuni approvvigionati. (Vipiteno, Val di Vizze e Racines)
E cioé: Thermo Wipptal si impegna a fornire il calore ad un prezzo che non si discosti di oltre il 5% dal prezzo medio di tutto il teleriscaldamento della Prov.Aut. di BZ fissato dall´Ufficio prov.le Energia e tutela del clima. Come anche indicato nelle condizioni contrattuali generali dei contratti di somministrazione calore sottoscritti con i ns. clienti.

Nozioni / Glossario

Il glossario è uno strumento elaborato dall’Autorità per Energia Reti e Ambiente (ARERA), rivolto ai clienti finali dell’energia termica alimentati, al fine di rendere più comprensibili i termini utilizzati nell’erogazione del servizio.

Allacciamento

Allacciamento è il complesso di opere, tubazioni ed elementi accessori funzionali all’erogazione dell’energia termica a uno o più utenti; ha inizio con una diramazione dalla condotta stradale della rete e si estende fino al punto di fornitura;

Attivazione della fornitura

Attivazione della fornitura è l’avvio dell’alimentazione del Punto di fornitura, a seguito o di un nuovo contratto di fornitura, o di modifica delle condizioni contrattuali, o di subentro ad una fornitura preesistente disattivata, attraverso interventi limitati alla Sottostazione d’utenza, inclusa l’eventuale installazione del Misuratore o sua sostituzione

Autorità
(ARERA)

Autorità è l’Autorità di regolazione per energia, reti e ambiente, istituita ai sensi della legge 14 novembre 1995, n. 481;

Codice di rintracciabilità

È un codice, comunicato al richiedente in occasione della richiesta di prestazione, che consente di rintracciare univocamente la prestazione durante tutte le fasi gestionali, anche attraverso più codici correlati;

Condotta stradale

È l’insieme di tubazioni, curve, raccordi ed accessori uniti tra loro, interrati lungo un percorso stradale e funzionali alla distribuzione dell’energia termica;

Disattivazione
(della fornitura)

Disattivazione della fornitura o disattivazione è la sospensione
dell’erogazione del servizio al punto di fornitura a seguito della richiesta dell’utente, senza che sia prevista la rimozione di elementi della sottostazione di utenza;

Punto di fornitura

È la parte terminale dell’allacciamento in cui il gestore consegna l’energia termica all’utente; coincide con il disaccoppiamento idraulico tra la rete e l’impianto dell’utente; in assenza di circuiti idraulici distinti tra la rete e l’impianto dell’utente, il punto di fornitura si identifica con il contatore di energia termica;

Rete

Rete è qualsiasi infrastruttura di trasporto dell’energia termica da una o più fonti di produzione verso una pluralità di edifici o siti di utilizzazione, realizzata prevalentemente su suolo pubblico, finalizzata a consentire a chiunque interessato, nei limiti consentiti dall’estensione della rete, di collegarsi alla medesima per l’approvvigionamento di energia termica per il riscaldamento o il raffrescamento di spazi, per processi di lavorazione e per la copertura del fabbisogno di acqua calda sanitaria;

Scollegamento (dalla rete)

Scollegamento dalla rete o scollegamento è la sospensione dell’erogazione del servizio al punto di fornitura che, in aggiunta alla disattivazione, comprende la rimozione del contatore di energia termica e di eventuali altre parti di impianto;

Sottostazione d’utenza

È l’apparato, composto da scambiatore di calore e/o gruppo frigorifero, contatore di energia termica e strumenti di controllo e regolazione, che costituisce l’interfaccia tra la rete e l’impianto dell’utente;

TUAR

TUAR è il Testo unico dell´Autoritá (ARERA) della regolazione dei criteri di determinazione dei corrispettivi di allacciamento e delle modalità di esercizio da parte dell’utente del diritto di recesso per il periodo di regolazione 2018-2021, approvato con la deliberazione dell’Autorità  24/2018/R/tlr, come successivamente integrato e modificato;

RQCT

RQCT è il testo integrato dell´Autoritá (ARERA) sulla regolazione della qualità commerciale del servizio di teleriscaldamento e teleraffrescamento, di cui all’allegato A alla deliberazione 11 dicembre 2018, 661/2018/R/tlr;

TITT

TITT è il testo integrato dell´Autorirá (ARERA) sulla regolazione della trasparenza

Gruppo di misura o misuratore

È il componente della sottostazione d’utenza che serve per la misura dell’energia termica fornita all’utente; è composto dalle sonde di temperatura, da un misuratore di portata e da un calcolatore, eventualmente integrati in un unico corpo ed è comprensivo di un eventuale sistema di telecomunicazione o tele-gestione;

Lavori semplici

Comprendono gli interventi che riguardano la realizzazione, modifica o sostituzione a regola d’arte, su richiesta del richiedente, di specifiche componenti della sottostazione d’utenza, escluse le valvole di intercettazione che la collegano alla rete attraverso l’allacciamento ed eventuali componenti a monte delle stesse;

Lavori complessi

Comprendono la realizzazione, modifica o sostituzione a regola d’arte, su richiesta del richiedente, dell’impianto di allacciamento, della sottostazione d’utenza e/o di condotte stradali, in tutti i casi non riconducibili ai lavori semplici;

Reclamo scritto

È una comunicazione scritta fatta pervenire all’esercente, anche per via telematica, dall’utente o, per suo conto, da un rappresentante legale o da un’associazione di consumatori, con la quale il richiedente esprime lamentele circa la non coerenza del servizio ottenuto con uno o più requisiti definiti da leggi o provvedimenti amministrativi, dalla proposta contrattuale a cui l’utente ha aderito, dal contratto di allacciamento o di fornitura, ovvero circa ogni altro aspetto relativo ai rapporti tra l’esercente del servizio e l’utente;

Riattivazione
(in seguito a morosità)

Riattivazione della fornitura in seguito a sospensione per morosità è il ripristino dell’alimentazione del punto di fornitura che pone fine, a fronte del pagamento da parte dell’utente moroso delle somme dovute, alla sospensione della fornitura effettuata dall’esercente nel rispetto delle procedure di preavviso previste dalla normativa vigente e dei provvedimenti dell’Autorità in particolare e dalle clausole contrattuali;

Richiesta scritta di informazioni

È ogni comunicazione scritta, fatta pervenire all’esercente, anche per via telematica, con la quale un qualsiasi soggetto formula una richiesta di informazioni in merito a uno o più servizi del telecalore non collegabile ad un disservizio percepito;

Servizio di pronto intervento

È il servizio messo a disposizione dall’esercente, eventualmente avvalendosi di personale esterno, finalizzato a raccogliere le segnalazioni di dispersioni di acqua o vapore dalla rete, irregolarità o interruzioni nella fornitura, presentate da utenti o da soggetti terzi, e ad intervenire tempestivamente per ripristinare le condizioni di funzionalità e sicurezza sulle parti di rete e di sottostazioni di utenza di cui è responsabile;

Tipologia di fornitura

È la tipologia di fornitura definita sulla base della destinazione d’uso dell’energia termica; comprende il riscaldamento, il raffrescamento, la fornitura di acqua calda igienico sanitaria e gli usi di processo;

Tipologia di utente

È la tipologia di utente definita sulla base alla potenza contrattualizzata o convenzionale associata alla fornitura; sono previste le seguenti tipologie di utente:

·         utente di minori dimensioni, per utenti con una potenza contrattualizzata o convenzionale non superiore a 50 kW;

·         utente di medie dimensioni, per utenti con potenza contrattualizzata o convenzionale superiore a 50 kW e non superiore a 350 kW;

·         utente di maggiori dimensioni, per utenti con una potenza contrattualizzata o convenzionale superiore a 350 kW;

Tipologia di utilizzo

È la tipologia di utilizzo dell’energia termica fornita, definita sulla base del segmento di mercato di appartenenza; sono previste le seguenti tipologie di utilizzo:

·         residenziale;

·         terziario;

·         industriale

 

Ai sensi del RQCT (allegato A della delibera ARERA n. 661/2018R7tlr del 11.12.2018) dell´Autoritá di Regolazione per Energia Reti e Ambiente ARERA, in qualitá di esercente siamo obbligati a rispettare i seguenti standard di qualitá commerciale: 

Standard di qualitá commerciale 2020